CATHEDRAL WINDOW

CATHEDRAL WINDOW

CATHEDRAL WINDOW
Peacock Windows di Lynne Edwards-1994

Un blocco che sembra un puzzle

Il Cathedral Window è una tecnica del patchwork piegato tradizionale, apparso per la prima volta negli Stati Uniti negli anni ’30.

Secondo alcune fonti questa tecnica può essere originaria dell’Asia: i lavori più antichi sono stati trovati in Cina e Corea.

Il suo nome deriva dalla notevole somiglianza alle coloratissime finestre piombate delle cattedrali .

Tecnicamente i lavori con il Cathedral Window non sembrano essere dei veri e propri “quilts”. Non hanno il classico strato di imbottitura che lo rende soffice. I diversi strati di tessuto che compongono i blocchi garantiscono leggerezza ai quilts con questa tecnica.

La tecnica

Il disegno finale sembra avere forme circolari da tagliare. In realtà non dobbiamo seguire nessun pattern, ma solo il taglio di quadrati.

Il montaggio può essere fatto sia a mano sia a macchina: vediamoli entrambi.

A mano

Al centro di un quadrato di tessuto, disegniamo le diagonali e pieghiamo, stirando i bordi a 5 mm. Facendo convergere le punte piegate verso il centro, le fissiamo con un punto che trattiene anche il fondo.

Uniamo i blocchi con un punto invisibile a mano. La dimensione del quadrato in contrasto, che sarà la “finestra”, dipende dalla misura dei quadrati piegati. Ecco alcune misure.

Misura
blocco
finito

Misura
quadrato
di base
Misura
quadrato
“finestra”
n° quadrati
x metro/yard
14 cm – 5″ 1/2 30,5 cm – 12″ 8 cm – 3″ 1/4 12
12 cm – 4″ 3/4 25,4 cm – 10″ 7 cm – 2″ 3/4 12
10 cm – 4″ 23 cm – 9″ 6,4 cm – 2″ 1/2 20
9,5 cm – 3″ 3/4 20,3 cm – 8″ 5,7 cm – 2″ 1/4 20
7 cm – 2″ 3/4 15 cm – 6″ 3,8 cm – 1″ 1/2 42

Appoggiamo i quadrati “finestra” sulle cuciture di unione, rivoltiamo i lati piegati sopra queste ultime e fissiamo la parte curva con un punto invisibile.

A macchina

Dopo aver piegato a metà il quadrato di base, cuciamo i due lati corti prima e poi il lato lungo, lasciando una piccola apertura, che ci permetterà di rivoltare a dritto.

Cuciamo i blocchi lungo le diagonali dei quadrati piegati e appoggiati con i rovesci contro, come si vede dalle figure sotto.

La “finestra” sarà posta, come per il metodo a mano, sopra le parti piegate e fissate con un punto nascosto. Il risultato sarà leggermente più spesso: questo perché abbiamo un tessuto in più rispetto al metodo a mano.

Jenny Doan di Missouri Star Quilt ci dimostra un metodo ultraveloce per il Cathedral Window, fatto con i Charm Pack multicolor da 5″, con questo video.

Fonti bibliografiche : The Complete Book of Patchwork Quilting and Aplliqué – Linda Seward Le Guide Visuel du Patchwork – Ellen Pahl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.